Terapie

La Medicina che predice con il Test Genetico

La medicina che predice con il test genetico

Partire dal Dna per identificare i fattori di rischio del proprio stato di salute

Si chiama medicina predittiva, ma non ha nulla a che fare con previsioni del tempo o degli astri. “Deriva dall’interazione tratecniche di laboratorio, analisi statistica, calcolo delle probabilità, identificazione dei fattori di rischio genetici e ambientali di malattia, e ambisce a pronosticare la storia clinica del singolo individuo in qualsiasi momento o di rallentarne lo sviluppo, suggerendo stili di vita e terapie personalizzate”, spiega il dottor Alberto Caddeo, che dopo anni di reparto come specialista in anestesiologia e rianimazione si è spostato verso l’omeopatia, l’agopuntura, la medicina estetica e anti-aging. Attualmente è direttore sanitario di Life Adgredior, centro polispecialistico a Milano (https://www.lifeadgredior.it), dove si usano terapie e apparecchiature elettromedicali di ultima generazione. “La medicina naturale, non invasiva, si sposa perfettamente con gli avanzamenti tecnologici, e la fisica quantistica è un grande aiuto per l’analisi e per la cura dei disturbi”, spiega Caddeo. In questo centro si fanno vari tipi di test, tra cui quelli sul Dna. Il test genetico si fa una volta nella vita, non importa a quale età, e serve a identificare i fattori di rischio individuali. “Basta un tampone che registra la mucosa interna della guancia e con questo prelievo indolore e non invasivo si ha la visione generale o particolare del Dna”, continua Caddeo.

Analisi completa o parziale

Si può optare per un’analisi completa oppure per una parziale, che riguarda solo alcuni apparati del corpo, quelli che si ritengono a rischio. “Così facendo si individuano le patologie a cui si può andare incontro mantenendo il proprio stile di vita”, spiega il medico. Il costo è intorno ai 2000 euro per il test completo e a partire dai 400 euro per quelli parziali. “Ma ci sono anche test nutrizionali, sempre di tipo predittivo, con cui si identificano le sostanze negative per il proprio organismo, per esempio responsabili dell’aumento di peso, e a volte basta davvero eliminarle, oppure cambiare l’orario di assunzione, per ottenere risultati visibili”, spiega il medico. Il test nutrizionale predittivo si serve di elettrodi posizionati sui piedi e sulle mani e registra lo stato metabolico, endocrinologico con la propria matrice cellulare. “Con questi parametri si possono predire le possibili alterazioni se non si assumono abitudini nutrizionali che prevengano o correggano eventuali patologie, ma nello stesso tempo si evitano sacrifici inutili che tolgono la gioia di vivere”, conclude il dottor Caddeo. Il costo del test non supera i 150 euro e, a differenza di quello genetico, si può fare ogni volta lo si ritenga necessario per valutare eventuali modifiche.

di Marilisa Verti

www.piusanipiubelli.it/benessere/medicine-complementari/medicina-predice-con-test-genetico.htm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *